lunedì 16 marzo 2015

6 febbraio - BEATO ANTIMO DA URBINO, Confessore, Terziario francescano, Eremita



BEATO ANTIMO DA URBINO – 6 FEBBRAIO
Confessore, Terziario, Eremita
(✝1438)



Martirologio Francescano: In Saltara, nel territorio di Pesaro, nelle Marche, il beato Antimo, confessore terziario eremita, chiaro per le opere di pentenza e per i meravigliosi prodigi operati ( 1438).

Francescano, fratello germano del b. Giovanni, menò vita eremitica e morì a Saltara, nel territorio di Pesaro, nel 1438. E' festeggiato il 6 febbraio. Alcuni gli attribuiscono il nome di Antonio. (Bibliotheca Sanctorum, Città Nuova ed)



LUOGHI E TEMPI - La presenza francescana in Saltara è presente con la Chiesa di San Francesco in Rovereto. Alle origini dell’antico cenobio, fra storia e leggenda, ci sarebbe stata una sosta del Poverello di Assisi, fermatosi qui in preghiera, accanto ad un’antica fonte, nel bel mezzo di una selva di roveri, durante uno dei suoi pellegri naggi in terra marchigiana: pellegrinaggi notoriamente databili dal 1211 al 1217. Quella di oggi è una chiesa più tarda, dove comunque sono rintracciabili tracce dell’antico cenobio, tipico esempio di chiesa tardogotica francescana ad un aula, costruzione contemporanea del beato Antimo. Tra le altre numerose pregievoli opere, una tela commissionata dai Cordigeri, terziari francescani. Da quanto si è  potuto constatare non vi è alcun ricordo del compaesano Beato Antimo. vedi PDF allegato

Bibliografia: Antimo da Urbino: Anelli di Annales Minorum X, 233; C. Ortolani, Santità francescano -picena (Pesaro, 1932), p 22; MF, p 38 (1946); G. Cerafogli, 'Antimo da Urbino', Bibliotheca Sanctorum II, p 61.
In fondo la pagina web, modulo per mettersi in contatto con CFS e collaborare a far conoscere meglio il Beato Antimo da Urbino.