lunedì 25 gennaio 2016

SERVI DI DIO FRANCESCANI SECOLARI D'INDIA




Cenni storici dell'Ordine Francescano Secolare in India

Fu durante il pontificato di papa Leone XIII (1878-1903), francescano secolare, che l'Ordine fu impiantato ufficialmente in India.
Il Papa voleva che il Terzo Ordine Francescano si diffondesse ovunque, dunque al ministro dei Cappuccini della Lombardia scrisse che voleva che esso si propagasse sempre di più, giorno per giorno, con grande impegno.
In risposta a questa sollecitazione, i cappuccini italiani in missione nel Nord India durante la seconda metà del XIX secolo intrapresero il compito di stabilire il terzo ordine in molti territori delle loro missioni.

Quando i cappuccini italiani partirono, le fraternità da loro fondate mostrarono segni di declino e poco alla volta si estinsero nell'India settentrionale, ma dimostrarono una maggior vitalità in India meridionale.

Ecco la cronologia della diffusione dell'OFS:

Goa 1770
Kerala 1868
Nord India 1886
Tamil Nadu 1933
Karnataka 1936
Maharashtra 1964

Nel 1974 l'OFS in India era organizzato a livello nazionale e si costituì il Consiglio Nazionale.

In India ci sono oggi 85 fraternità regionali, ciascuna con un Consiglio e 715 fraternità locali inserite in parrocchia.
Il numero complessivo dei terziari nel 2013 era di 17.752, 15.280 dei quali professi.




       Sono tre i francescani secolari indiani dei quali è in corso la causa di canonizzazione:



  • Servo di Dio Joseph Thamby, nacque a Karaikal, Puducherry (a.k.a. Pondicherry) nel settembre1883. La sua vita è l'esempio di come i laici possamo essere fecondi evangelizzatori. Francescano secolare visse la povertà "tra" gli ultimi e l'itineranza nelle periferie esisteziali degli Stati di Puducherry Kerala e Tamil Nadu (1). Fu un mistico dotato di doni straordinari, comprese le stigmate, cui si dedicherà un articolo a parte. Predisse la data della sua morte. Morì a Avutapally, Andhra Pradesh (India) 15 gennaio 1945, circondato da coloro che egli aveva convertito, da vari amici e devoti. Più di 40.000 persone si recano alla sua tomba nei giorni della sua festa.
  • Servo di Dio Peter Reddy [Paul Chenappan Reddy Or Paradesi Peter], è il più famoso mendicante erudito che il mondo abbia mai conosciuto. E' nato nel 1883 a Perioor Ammapetei, Thirumangalam, distretto di Madurai, Tamil Nadu e morto il 30 aprile 1885 in Perraiyur Ammapatty, Tirumangalam. Zone interessate dalle violenze censite del Rapporto del Catholic Secular Forum del 2015 contro i cristiani e islamici (1).
    Sua la frase: "Io non guardo l'uomo che mi insulta, ma Gesù che sta dietro di lui. Farò come fece Gesù quando fu insultato".
  • Servo di Dio Puthenparampil Thommechan, fu battezzato con il nome Thomas, entrando nell'Ofs prese il nome di Louis da San Luigi IX patrono dell'Ordine, e quindi chiamato Thommen Louis. Nacque a Edathua, Kuttanad, Alappuzha il 1 novembre e morì a Edathua, Kuttanad, Alappuzha l'8 luglio1836. Aveva le caratteristiche per essere un religioso contemplativo, ma si sposò assolvendo a tutti i doveri famigliari. Visse vita ascetica. Innamorato di Dio, fondò una comunità di terziari, la "Fraternità della corda" che sull'esempio di San Francesco e i suoi compagni, si stabilìrono nelle terre comuni, mettendosi a servizio dei paria, i fuori casta, “gli intoccabili”, che vivevano in condizioni disumane. Viaggiò in tutto il Kerala, predicando il messaggio francescano tant'è che è popolarmenete chiamato con l'appellativo di "Kerala Assisi". (in preparazione)


Vocabolario - In seno alla Chiesa Cattolica,"Servo di Dio" è il titolo attribuito ad un defunto la cui vita e opere sono oggetto di indagine volta a riconoscerlo in modo ufficiale dal Papa e dalla Chiesa come santo in paradiso. 
Il processo di canonizzazione avviene sotto la giurisdizione della Congregazione per le cause dei santi. 
Ricevere il titolo di servo di Dio è il primo dei quattro stadi del processo di canonizzazione. 
Quello successivo consiste nell'essere dichiarato Venerabile, in seguito al riconoscimento per decreto di virtù eroiche o martirio dell'eletto. 
Questo passo è seguito dall'essere dichiarato Venerabile, che consegue dal riconoscimento di miracoli attribuiti a lui. Lo stadio finale è la canonizzazione, quando l'eletto riceve il titolo di Santo.

(1) Vedi nella NEWS 11



Fonte: OFSINDIA
Traduzione: Maria Rosaria Cavuoti ofs